Giovanni Di Mare

Nato ad Augusta (SR) nel 1980, ha cominciato a studiare canto  con il tenore Antonio Cucuccio.

Dopo essersi diplomato in canto presso l’istituto musicale Vincenzo Bellini di Catania sotto la guida del M° Filippo Piccolo nell’anno 2007, il baritono Giovanni Di Mare si è perfezionato presso le più prestigiose scuole di canto italiane.

Dal 2004 al 2008, frequenta i corsi di perfezionamento dell’ “Accademia Internazionale Katia Ricciarelli” dove prepara , perfeziona e debutta il ruolo di Belcore e Dulcamara nell’Elisir D’Amore di G. Donizetti di Masetto nel Don Giovanni di W. A. Mozart studiando con Katia Ricciarelli, e Vittorio Terranova.

Nel 2008  affina le proprie doti di cantante attore perfezionandosi  nel repertorio di Baritono “Buffo” con il maestro Enzo Dara.

Dal gennaio 2009 al luglio 2010 frequenta i corsi all’Accademia Lirica del Mediterraneo: tenuti dal Tenore Pietro Ballo, dal M° Leone Magiera e dal M° Marco Balderi.

Nel 2011 frequenta i corsi di canto tenuti dal Tenore Vincenzo La Scola presso l’Accademia Conca D’Oro di Palermo e inoltre, partecipa ai corsi di perfezionamento dell’Accademia lirica M° Simone Alaimo. Vincitore del concorso “The Giordani competition 2011” tenutosi presso il Teatro Bellini di Catania.

Frequenta l’anno accademico 2011/2012 della Sicilia Opera Academy di Catania dove ha avuto modo di studiare, con prestigiose figure come Marcello Lippi, Giovanna Lomazzi, Alberto Paloscia, Bruna Baglioni. Ha partecipato come allievo effettivo al progetto Pogas  2011 dell’orchestra Sinfonica Siciliana debuttando il ruolo di “Mamma Agata” con la regia di Davide Livermore presso il Teatro Politeama di Palermo, e al laboratorio lirico Toscano 2011/2012 dove debutta il ruolo di Peachum nell’Opera da Tre soldi di K. Weill.

Debutta diversi ruoli in un repertorio che spazia dal ‘700 al ‘900.

Nel 2004 debutta nel ruolo di Belcore nell’Elisir d’amore di G. Donizetti a Casamassima(Ba) diretto dal M° Giuseppe La Malfa, all’interno del Festival Barocco Gaetano Latilla e al Teatro Verdi di Brindisi nella Produzione dell’Accademia Internazionale Katia Ricciarelli.

Nel 2006 debutta nel ruolo di Masetto nel Don Giovanni di W. A. Mozart con la regia di Katia Ricciarelli toccando città toscane e pugliesi.

Nel 2008 debutta ne Il Maestro di Cappella di D. Cimarosa presso il Festival dell’intermezzo e dell’opera Buffa di Martinsicuro (Te), nel Pancrazio nella Falsa Serva di Gaetano Latilla presso il festival Latilla di Casamassima (Ba)  ed ne Il nuovo maestro di cappella di G. Paisiello presso il teatro Bibbiena di Mantova con la regia di Enzo Dara.

Nel 2009 canta nel concerto “Omaggio a Luciano Pavarotti” presso il teatro al Massimo di Palermo diretto dal maestro Leone Magiera.

Nell’Agosto 2010 debutta il ruolo di Uberto ne La Serva Padrona di G. B. Pergolesi presso il Festival D’Astorga; e successivamente sarà Belcore nell’Elisir D’amore di G. Donizetti nella produzione del teatro Rossini di Gioia del Colle.

Nel Settembre 2011 debutta al teatro Politeama di Palermo presso l’Ente autonomo regionale Orchestra  Sinfonica Siciliana nel ruolo di Mamma Agata nelle Convenienze ed Inconvenienze teatrali di G. Donizetti per la Regia di Davide Livermore e per la direzione del M° Danilo Lombardini.

 Nel novembre 2011 Inaugura la stagione Lirica della Fondazione teatro Pirandello di Agrigento partecipando come Belcore nell’Elisir D’Amore di G. Donizetti.

Recentemente è stato Benoit ed Alcindoro ne La Bohéme di G. Puccini con la regia di Paolo Panizza al Teatro “Luigi Pirandello” di Agrigento.

Inoltre, ha ricoperto i panni di Peachum nell’opera Tre soldi di K. Weill presso i Teatri del circuito Toscano di Pisa, Lucca e Livorno.

In Aprile ha ricoperto i panni di Masetto nel Don Giovanni di W. A. Mozart presso il Teatro Comunale di Matera e presso il teatro Comunale di Altamura; sempre nell’Aprile 2012 ha partecipato alla produzione dell’opera Manon Lescaut dell’orchestra Sinfonica Siciliana ricoprendo i panni dell’Oste.

Vincitore dell’VIII premio al concorso “Martinelli- Pertile” di Montagnana edizione 2012.

Vincitore del concorso Internazionale “Nicola Martinucci” nell’agosto 2012.

Ha cantato nel ruolo de Il sacrestano in Tosca di G. Puccini in una tournée che ha toccato vari teatri di Provincia Italiani e che l’anno prossimo volerà a Damasco; nel Dicembre 2012 ha partecipato ad una tournée in India in cui si alternerà nei ruoli di Belcore e Dulcamara.

Nel gennaio 2013 è stato Don Bartolo ne Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart al Teatro Verdi di Pisa.

Vincitore dell’audizioni per il laboratorio lirico toscano 2012/2013 vestirà i panni di Don Gennaro Jovine nell’opera “Napoli Milionaria” di Nino Rota nella stagione 2012/2013 nei  teatri di Pisa, Lucca e Livorno diretto da Matteo Beltrami.