Matteo Macchioni

Matteo Macchioni nasce a Sassuolo e inizia fin da bambino a studiare musica. Nel 2007 consegue, con il massimo dei voti, il diploma accademico di secondo livello in pianoforte, coltivando parallelamente lo studio e la passione per il canto lirico.

Nel 2008 è stato il più giovane tenore a giungere alle fasi finali del “Pavarotti international voice competition”, competizione canora internazionale in cui si sono confrontate 50 voci liriche provenienti da 24 paesi del mondo; nell’occasione ha ricevuto gli apprezzamenti e incoraggiamenti del grande tenore Carlo Bergonzi.

Nella primavera 2011 incontra il basso Natale De Carolis. Sotto la sua guida debutta al “Luglio Musicale Trapanese” nel ruolo di Ernesto nel Don Pasquale di Gaetano Donizetti.

Nel giugno 2012 è finalista al concorso lirico internazionale “Toti Dal Monte”. Nel settembre dello stesso anno debutta con successo al Festival Internazionale di Stresa, interpretando il ruolo del Conte di Almaviva ne Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini.

Nel 2014, oltre all’attività concertistica e gli impegni televisivi per Deagostini in onda su Sky, debutta nella Madama Butterfly di G. Puccini, insieme ad un cast di fama internazionale comprendente, fra gli altri, il celebre soprano Daniela Dessì e il tenore Fabio Armiliato, e ne Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart, con la direzione del Maestro Johannes Wildner. Entrambe le Opere sono andate in scena al Teatro Carlo Felice di Genova.

Inoltre, è protagonista dell’Opera Musical Karol Wojtyla – La vera Storia, che debutta al Teatro dell’Opera di Cracovia ad aprile per poi proseguire a Roma (Teatro Brancaccio), in concomitanza con le celebrazioni della canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II.

A giugno 2014 è nuovamente al Teatro Carlo Felice di Genova per interpretare il Conte di Almaviva ne Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini con la regia di Filippo Crivelli e ad agosto ha debuttato ne Il Viaggio a Reims (dell’omonimo compositore) al Rossini Opera Festival, dopo aver partecipato con successo all’accademia rossiniana presieduta dal Maestro Alberto Zedda.

Seguono: Il Barbiere di Siviglia (Il Conte di Almaviva) al Teatro Verdi di Padova e Adriana Lecouvreur (Abate di Chazeuil) in tour con il Circuito Lirico Lombardo, nei teatri di Como (Sociale), Pavia (Fraschini), Cremona (Ponchielli) e Sassari (Verdi).

Nel 2015 canta Il Barbiere di Siviglia al Teatro del Bicentenario di León (Messico),  debutta in Billy Budd di Britten diretto da Andrea Battistoni per la regia di Davide Livermore al Teatro Carlo Felice di Genova,  Don Giovanni di Mozart (Don Ottavio) al Teatro Olimpico di Vicenza, diretto da Giovanni Battista Rigon per la regia di Lorenzo Regazzo, I Pagliacci di Leoncavallo al Festival Como città della musica e partecipa al Rossini Opera Festival ne La gazza ladra, diretta da Donato Renzetti per la regia di Damiano Michieletto.

Recentemente ha cantato ne Le nozze di Figaro a Como, Cremona, Brescia, Pavia, Bergamo, Parma e Reggio Emilia.

A marzo 2016 ha debuttato ne La Cenerentola di G. Rossini (Don Ramiro) al Teatro dell’Opera di Lipsia, riscuotendo un enorme successo di critica e pubblico; ritorna al Rossini Opera Festival con un concerto all’Auditorium Pedrotti e debutta nell’Olivo e Pasquale (Monsieur Le Bross) al Donizetti Festival di Bergamo.

Nel 2017 debutta al Teatro alla Scala di Milano ne La gazza ladra di Rossini (Isacco), diretta da Riccardo Chailly per la regia di Gabriele Salvatores. Seguono La Cenerentola (Don Ramiro) al Maggio Musicale Fiorentino e il debutto nel Mosè in Egitto di Rossini al Bregenzer Festpiele 2017.

Fra gli impegni futuri si segnala il ritorno all’Opera di Lipsia con La Cenerentola e Il Barbiere di Siviglia alla Royal Danish Opera House di Copenhagen.

Sito Personale:  http://www.matteomacchioni.com/